Moda sostenibile: come riconoscere i prodotti ecologici

Moda sostenibile: come riconoscere i prodotti ecologici

Gennaio 27, 2020

Oggi vi parleremo di un argomento chiave: come riconoscere un prodotto ecologico, oppure etico, o ancora cruelty free. Daremo risposta alle domande più frequenti, ma se dopo aver letto l'articolo aveste ancora dei dubbi, vi preghiamo di contattarci , saremo davvero felici di rispondere alle vostre curiosità.

Cos'è la moda sostenibile?

Possiamo definire la moda sostenibile come movimento intorno alle questioni ambientali e sociali del settore.

La moda sostenibile nasce soprattutto come "reazione" nei confronti di un settore tessile sempre più "cattivo", un settore che punta a ridurre i costi di produzione per lanciare sempre più collezioni, ad un prezzo sempre più basso rispetto alla concorrenza.

Parliamo delle grandi catene di vendita al dettaglio di Fast Fashion (o moda low cost). Basti pensare al fatto che questi rivenditori possono produrre più di 50 collezioni in un solo anno. Confronta questo con le classiche collezioni primavera / estate e autunno / inverno a cui eravamo abituati.

Qualcosa di insensato e certamente legato ad un discorso molto più ampio: la globalizzazione. </p> <p>Purtroppo non abbiamo le conoscenze necessarie per affrontare questo tema, quindi ci limiteremo a parlare di quello che accade nel settore che conosciamo benissimo: la moda.</p>

Fast Fashion

Poco prima abbiamo accennato il termine Fast Fashion, immaginiamo che già ne avete sentito parlare, ma vi spieghiamo ugualmente di cosa si tratta. Cos'è esattamente la Fast Fashion?

In questo caso non parliamo di un movimento sociale, ma di "elevata produttività" o per meglio dire "esagerata". La cosa peggiore è che questa piaga del pianeta nasce, e dipende, dai nostri acquisti compulsivi. Siamo vittime del marketing o carnefici di noi stessi?

Ad un certo punto della nostra storia abbiamo scelto di acquistare decine di capi di abbigliamento, decine di scarpe, decine di borse. La maggior parte di questi prodotti viene usato quante? 2-3 volte, poi resta sommersa da altri panni nei nostri armadi.

Nel migliore dei casi daremo questi indumenti a qualcuno che ne farà un uso migliore, altrimenti li depositeremo negli appositi contenitori per la raccolta degli indumenti. Ma nella maggior parte dei casi questi articoli finiranno in discarica.

Un enorme spreco di risorse ed energia. Un impatto ambientale devastante. Un impatto sociale sottovalutato.

Abbiamo davvero bisogno di acquistare tutti questi prodotti? Il movimento della Slow Fashion si contrappone alla Fast Fashion.

Slow Fashion

A differenza della Fast Fashion, possiamo considerare la Slow Fashion come un movimento di persone, i cui obbiettivi sono spesso paragonabili a quelli della moda sostenibile.

In sintesi possiamo definire così la Slow Fashion: pochi prodotti di alta qualità, per lo più artigianali o semi-artigianali, con le classiche due collezioni annuali.

Molto diversa dalla Fast Fashion industriale da 50 collezioni l'anno.

Cosa distingue la moda sostenibile dalla Slow Fashion? Sicuramente i materiali utilizzati, poiché la Slow Fashion è vista come un movimento di artigiani che ha come obbiettivo quello di ridurre il numero di abiti prodotti a favore di una maggior qualità, mentre la moda sostenibile , oltre ad avere gli stessi valori, punta ad usare tessuti ecologici che riducono ulteriormente l'impatto ambientale della produzione tessile.

Il capo ideale, quindi, è quello creato da artigiani (non industrie) utilizzando materiali eco-compatibili.

Quando la moda è sostenibile

La moda è sostenibile quando il prodotto realizzato è certificato a basso impatto ambientale, dalla fibra alla produzione tessile, ma anche etico sotto il profilo sociale, cioè quando viene realizzato senza sfruttamento di manodopera a basso costo, nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori durante tutta la filiera tessile.

Scopri di più leggendo il nostro articolo sulle Certificazioni tessili

Sappiamo bene che è difficile trovare "il prodotto sostenibile per eccellenza", ma per aiutarvi a sceglierlo abbiamo deciso di rendervi le cose più semplici possibili, creando e spiegando alcuni modelli di moda sostenibile di cui sentirai spesso parlare se resterai affascinato da questo settore.

Abbigliamento ecologico

L'abbigliamento è ecologico quando dispone di certificazioni tessili che possano garantire una produzione a basso impatto ambientale. Solitamente, per parlare di abbigliamento ecologico, si parte da una fibra tessile certificata, anche se non è sempre così semplice.

Supponiamo che un'azienda Italiana acquisti del cotone comune per lavorarlo e creare t-shirt all'interno dei propri stabilimenti. La stessa azienda dispone di una certificazione di tipo ambientale, la quale garantisce che durante la lavorazione di questa t-shirt non vengano utilizzate sostanze tossiche nocive per l'ambiente.

E' un gran passo avanti, ma noi sappiamo che il cotone comune proviene per lo più da paesi Asiatici in via di sviluppo, dove le grandi multinazionali sfruttano manodopera a basso costo, inquinano le falde acquifere, occupano terreni e spesso sono causa della deforestazione incontrollata.

In questo caso la t-shirt è stata creata in modo sostenibile, ma cosa sappiamo sulla provenienza del cotone?

Abbigliamento biologico

Qui il discorso cambia. L'abbigliamento biologico esige la certificazione della fibra tessile, quindi, supponendo si tratti di cotone (il più diffuso) siamo certi che per ottenere l'appellativo di biologico è stato coltivato seguendo gli standard dell'agricoltura biologica.

Quindi è un prodotto biologico il tessuto è un materiale ecologico e nella maggior parte dei casi anche etico (dipende però dal tipo di certificazione data alla fibra). Tuttavia, possiamo chiamare il capo finale sostenibile solo se è stato prodotto (tinto, stampato, tagliato, cucito, confezionato) in modo ecologico ed etico.

Abbigliamento equosolidale

Questo tipo di prodotti è socialmente etico, ma non c'è alcuna garanzia che sia ecologico, a meno che il prodotto in questione non disponga di più certificazioni. Ad esempio, potrebbe disporre di una certificazione equosolidale, e di una ambientale - non è una cosa così rara.

Solitamente acquistando questo tipo di prodotto si aiutano comunità rurali/locali nei paesi in via di sviluppo.

Abbigliamento etico

Molto simile a quello equosolidale, ma più generico. In questo caso possiamo parlare anche di prodotti a KM XNUMX, oppure realizzati da artigiani locali, o ancora da aziende che dimostrano con azioni concrete il loro impegno verso i problemi sociali che affliggono l'umanità.

Abbigliamento Vegan

In forte ascesa nella moda sostenibile, poiché spesso le parole vegan e sostenibile diventano sinonimi. L'abbigliamento vegan è quello che non utilizza materiali di origine animale, ma neanche li sfrutta, come potrebbe accadere nei test di laboratorio (anche se questo esempio è più adatto al settore cosmetico).

Sfortunatamente, molti produttori sono stati avvistati per "greenwash" attorno al concetto di Vegan. 

Perché la moda sostenibile è importante

Crediamo che la risposta a questa domanda sia in ogni riga di questo articolo: la moda sostenibile è importante per salvaguardare il futuro del nostro pianeta.

Nell'ultimo ventennio lo abbiamo letteralmente consumato, ed il settore tessile è in gran parte responsabile dei danni ambientali e sociali che stiamo evidenziando in questi ultimi anni.

Oggi siamo tutti più consapevoli, ma non tutti riusciamo a cambiare le nostre abitudini durante lo shopping.

Vi piacerebbe quindi acquistare prodotti etici ed ecologici? Slow Nature è il posto giusto, poiché propone un esclusivo e-commerce di moda sostenibile.

or



Lascia un commento

I commenti saranno approvati prima della pubblicazione.


Anche in modo sostenibile

Perché dovresti lasciare i grandi marchi di moda.
Perché dovresti lasciare i grandi marchi di moda.

09 aprile 2021

Quando acquistiamo grandi marchi, è un tentativo di stabilire un'identità. Facciamo un piccolo esercizio ricordando i più famosi ...

Leggi

Accessori senza crudeltà, Slow Nature, Vegan
Perché acquistare accessori senza crudeltà

29 aprile 2020

Sul mercato puoi trovare molti portafogli, cinture, occhiali e molti altri accessori realizzati con materiali inquinanti. Acquista accessori online senza crudeltà (vegan)!

Leggi

Borse senza crudeltà, Slow Nature, Vegan, Innivative, Riciclate
Perché acquistare borse crudeltà?

26 aprile 2020

La borsa ... l'accessorio più importante per una donna. Tuttavia dovremmo essere più attenti nella scelta. Acquista online borse crudeltà gratuite (vegan)!

Leggi